ARRIVEDERSI

>

COS’È  ARRIVEDERSI?

Il progetto culturale, finanziato con un bando del MIC, per il Museo scritto e raccontato dal un gruppo di giovani del percorso partecipativo in collaborazione con BAM!Strategie culturali.

Per capirlo dobbiamo riavvolgere la pellicola a qualche mese fa:

Aprile-Maggio 2023: si svolge il primo percorso partecipativo “E tu come la vedi?”.

Immaginate un’azienda di consulenza per il settore culturale di Bologna che collabora con un museo della provincia di Mantova per realizzare azioni e attività in grado di promuovere e valorizzare il museo, ascoltando i bisogni di cittadini e associazioni e cercando di soddisfarne le necessità. Ecco, questo è ciò che hanno fatto il Museo G. Bellini e BAM!Strategie Culturali.

Il risultato? Sono riuscit* a raccogliere un sacco di informazioni, opinioni ed entusiasmi fondamentali per passare alla secondo fase:

Luglio-Agosto 2023: apre la call per giovani dai 18 ai 33 anni delle provincie di Mantova Cremona e Brescia.

Settembre 2023: 13 giovani selezionat*, pront* per iniziare un percorso di formazione e co-progettazione, si dirigono un pomeriggio ad Asola per conoscere gli stakeholder e il team di BAM!

Da questo momento a Natale è andata più o meno così:

  • abbiamo letto e riletto le opinioni della comunità, individuato i problemi e fissato gli obiettivi;
  • siamo passati allo studio dei target per l’audience development, per migliorare l’engagement, iniziare attività di community building, e un sacco di altre cose che hanno un nome inglese e ci hanno fatto sentire ver* professionist*;
  • abbiamo usato tantissimi strumenti utili (sempre con titolo in inglese);
  • approfondito case-studies molto interessanti

    Dicembre 2023: momento decisivo. Dopo mesi di studio e incontri di brainstorming eravamo pieni di idee e progetti, mostre, contest musicali, documentari… L’unica certezza era il tema che ci avrebbe accompagnat* nelle attività da proporre: ABITARE E RICONOSCERSI NELL’IDENTITÀ DI UN LUOGO. Ma era arrivato il momento di scontrarsi con la realtà ed eleggere l’idea vincitrice = realizzare un’opera d’arte collettiva, un nuovo murales per la città!
    27 gennaio 2024: abbiamo organizzato al museo l’evento “Arrivedersi” per il lancio del progetto. Se sei arrivat* fino a qui (complimenti!!!) per sapere cos’è Arrivedersi, è arrivato il momento. Si tratta di un percorso alla ricerca della propria identità legata al territorio, in questo caso specifico Asola, che culmina con la realizzazione di un’opera d’arte partecipata. Abbiamo scelto un mezzo artistico contemporaneo, il murales, per indagare la storia, le origini, il passato e al contempo i desideri e progetti futuri. Più di tutto, l’obiettivo era coinvolgere tante persone e ritagliare degli spazi di tempo per rivedersi. Non solo letteralmente, anche rispecchiandosi nei ricordi, nelle intenzioni e … nei disegni.Ora hai capito? Questo è ARRIVEDERSI. E quale poteva essere testimonial migliore di Ercole? Da quella piazza, è testimone di un sacco di vicende. Inoltre, parlando da “stranieri” con gli asolani, sono emersi una serie di racconti di cui a volte è stato protagonista, a volte un semplice spettatore sullo sfondo.Tornando all’evento organizzato a gennaio in museo, abbiamo proposto delle attività per bambini e adulti, realizzato un angolo mirror selfie, offerto un aperitivo a tutt* per fare quattro chiacchiere, conoscerci meglio e intervistare visitatori e visitatrici. Volevamo capire che cosa significasse per loro abitare, quali ricordi li legassero al loro territorio e cosa li avesse convinti a scegliere Asola come casa.
    Stavamo cercando “una storia che lasciasse il segno”, nella quale ci si potesse riconoscere e che ci desse un motivo per arrivedersi di nuovo, tutti insieme. Così, è arrivato il momento di lanciare la chiamata per la progettazione e l’ideazione del murale partecipativo, in collaborazione con l’artista Davide Tolasi di StudioLab 27.⏮  27 marzo-17 aprile 2024: laboratori di ideazione del murales con l’artista Davide TolasiSi è svolta la prima fase di co-progettazione del murale, con tantissimi partecipanti (più di 30, tra nuovi iscritti e stakeholder) di età super diverse. Durante questi laboratori, noi e tutti i partecipanti, abbiamo avuto modo di:
    • comprendere meglio storia, contemporaneità e l’impatto dei murales 
    • approfondire aspetti tecnici riguardanti la realizzazione del murale
    • imparare una metodologia di progettazione partecipata
    • confrontarsi con altri cittadini sulla rappresentazione della propria identità
    • dare sfogo alla propria creatività!

    Riassumendo, abbiamo parlato e disegnato moltissimo! Partendo dal confronto sui valori e l’identità culturale che volevamo esprimere nel murale, arrivando alla trasposizione di questi concetti astratti in immagini, alla loro traduzione in elementi da inserire nel disegno. Se siete curios*, potete vedere il racconto dei laboratori qui, tra i post e le stories in evidenza.

    Il 💖nostro artista preferito💖 ha lavorato alle idee raccolte durante i laboratori, traducendole nel disegno che è stato impresso sul muro di via XXIV Maggio ad Asola.

    Una ventina di persone – dai 13 anni in su – si sono sporcate le mani con noi durante le giornate di sabato 11 maggio e domenica 12 maggio 2024, per realizzare 🥁 il primo murale partecipato della città di Asola! 🥁

     

    Sono state giornate intense all’insegna dello stare insieme, disegnando e ascoltando musica (anche la playlist era collaborativa!). La partecipazione al di sopra delle aspettative e i supporter che sono venuti a trovarci durante il lavoro hanno contribuito a creare un bellissimo clima di entusiasmo.

    Tutt* sembravano molto content* di avere la propria città abbellita da questo murale che contiene tanti ricordi e simboli nei quali ARRIVEDERSI!

    📻 Stay tuned, per sapere quando avverrà l’inaugurazione!

    Hai delle domande, curiosità? Scrivici a arrivedersi.asola@gmail.com

     

    L’articolo è stato scritto da Emma P., parte del gruppo di giovani che hanno scritto ed elaborato il progetto.

    Partner: